Sito Ufficiale Trekking

Il trekking è un’attività sportiva ideale per chi ama camminare in natura, camminare infatti è, a tutti gli effetti, un’attività sportiva molto salutare. Il trekking permette di godere di panorami stupendi e di assaporare le atmosfere caratteristiche dell’itinerario che si sta percorrendo, di effettuare magari qualche tappa alla scoperta di specialità eno-gastronomiche del territorio. Si va  alla scoperta di sentieri ed attrazioni naturalistiche di incredibile bellezza. Il suo nome tradotto dall’inglese è  infatti “camminare lentamente” o “viaggiare a lungo” .  Questa attività negli ultimi decenni si è molto diffusa in Italia e in tutto il mondo.

Il trekking, che si pratica in montagna, necessita di alcuni accorgimenti:

  • Informarsi sulle condizioni meteo, che in montagna possono variare velocemente.
  • Informarsi sulla difficoltà dei percorsi da seguire.
  • Muoversi sempre con una borraccia d’acqua, degli snack, un impermeabile per le piogge improvvise e un maglioncino per gli sbalzi di temperatura improvvisi.
  • Muoversi sempre con cartine itinerarie per seguire percorsi, strade forestali o strade statali.
  • Iniziare le prime uscite con guide di personale esperto.
  • Vestirsi con abbigliamento tecnico, soprattutto le scarpe di buona qualità.

Il trekking è  un’attività adatta a tutti, si pensi che, solo in tutta Italia, ci sono itinerari per principianti e per esperti, per bambini e per famiglie, per giovani e meno giovani, persino per donne in gravidanza e per viaggiatori solitari.  Le località di trekking di montagna più note in Italia si trovano in Val d’Aosta e in Trentino Alto Adige.

Il trekking però non è soltanto  quello che si fa in montagna, ci sono infatti degli itinerari molto suggestivi che costeggiano il mare e la via fluviale, ma anche nelle isole, alcuni molto semplici altri un pò meno,  ma non per questo meno affascinanti e pieni di emozioni.

I sentieri escursionistici più suggestivi che possiamo consigliarti per le tue camminate  sono:

  • Percorso le Alte vie delle Dolomiti: Otto diversi itinerari in quota, da rifugio a rifugio, fino ad altitudini di 3.000 metri, dove camminare nello straordinario scenario delle Dolomiti, Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco: le Alte Vie delle Dolomiti toccano alcune delle località più belle, come la Marmolada, le Pale di San Martino, le Tre Cime di Lavaredo, il Lagazuoi e il Lago di Braies.
  • Percorso Gran Tour del Paradiso: È un percorso di trekking ad anello altamente scenografico che si snoda al cospetto del Gran Paradiso, tra Valle d’Aosta e Piemonte, in vista di ghiacciai e laghi alpini, a contatto con stambecchi e camosci. Il dislivello positivo è notevole – pari all’altezza della vetta del Gran Paradiso (4.061 m) – ed è richiesta una buona preparazione atletica.
  • Percorso da Camogli a Portofino: attraversa l’intero promontorio di Portofino, all’interno del Parco Naturale Regionale di Portofino, nel profumo della macchia mediterranea: panoramico e poco impegnativo, questo meraviglioso itinerario di trekking parte dal borgo marinaro di Camogli e arriva a Portofino, destinazione ambita del jet set internazionale, con sosta intermedia a San Fruttuoso, dove si trova la famosa Abbazia omonima.
  • Percorso Greenway del lago di Como: Si tratta di una piacevole passeggiata panoramica che percorre uno splendido tratto della sponda occidentale del Lago di Como, da Colonno a Griante, ricalcando tratti dell’antica Via Regina di epoca romana. Sette le tappe del percorso – per tutti e adatto in ogni stagione – tra piccoli borghi di pescatori, ville storiche e chiese romaniche.
  • La via Francigena dichiarata “Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa”, è il cammino religioso più famoso d’Italia. Infatti è la storica via medievale che collegava Canterbury e Roma, seguita dai pellegrini diretti a San Pietro, per poi proseguire fino in Puglia dove vi erano i porti d’imbarco per la Terra santa, meta di pellegrini e di crociati . Il tratto che attraversa Toscana e Alto Lazio lungo strade bianche o secondarie, non presenta particolari difficoltà e quindi può essere agevolmente percorso a piedi o in bici.
  • La Via degli Dei, è un percorso escursionistico che collega le città di Bologna e Firenze, passando attraverso gli Appennini, deve il suo nome, molto probabilmente al nome dei monti che attraversa (Monte Venere, Monte Adone), il percorso, ricostruito a partire dagli anni ’90, attraversa numerosi luoghi di interesse naturalistico e paesaggistico a quote intorno ai 1000 mt slm alcuni punti i sentieri passano proprio sulle antiche pavimentazioni stradali ancora superstiti dopo 2000 anni di storia.
  • Percorso dall’Abruzzo alla Puglia lungo il Tratturo Magno, Sono 300.000 passi, dalle aspre montagne del Gran Sasso ai fertili pascoli del Tavoliere delle Puglie: percorso un tempo dai pastori con le loro greggi, il Tratturo Magno è il più lungo tratturo italiano, un vero itinerario storico che va dall’Abruzzo alla Puglia. È in genere suddiviso in 10 tappe di circa 25 km l’una, percorribili anche in bici; per via dei vari dislivelli è adatto ai più allenati.
  • Percorso la Via di Francesco da Assisi a Gubbio , è un percorso escursionistico che tocca tutti i luoghi più significativi della vita di San Francesco: il tratto da Assisi a Gubbio copre 50 km tra colline, ruscelli, castelli e abbazie ed è impegnativo per via della lunghezza e del numero dei saliscendi (sono consigliate tappe intermedie).
  • Percorso Anello del Rinascimento: 250 chilometri in 8 tappe da percorrere a piedi ma anche in bicicletta: andiamo alla scoperta dell’Anello del Rinascimento, un cammino e itinerario ciclabile a Firenze e sulle sue colline.  è un itinerario di trekking ma anche un percorso ciclabile di 250 chilometri suddiviso in 8 tappe e 10 varianti che si snoda tra Firenze e il territorio circostante. Il percorso fa entrare nel cuore delle terre dei Medici e del Rinascimento fiorentino, toccando centri storici, castelli, pievi e paesaggi diversi che vanno dall’argine del fiume alla montagna.
  • Percorso dell’Appia Antica ai Castelli Romani: Dal centro di Roma si può partire per una passeggiata di circa 20 km tra storia, natura e buona cucina nel Parco dell’Appia Antica alla volta dei Castelli Romani. Punto di partenza ideale è l’antica Porta Capena, da cui procedere in direzione di Cecilia Metella (5 km) e quindi verso Casal Rotondo (5 km) e Frattocchie (8 km). Il percorso è adatto anche per famiglie
  • Percorso Il sentiero dei Dei Costiera Amalfitana: va da Agerola a Nocelle. Non solo un percorso turistico, ma anche il sentiero che per secoli ha collegato le frazioni della Costiera. Il percorso si snoda tra la Costiera Amalfitana e quella Sorrentina, considerato tra i più belli al mondo. Durante il cammino davanti ai vostri occhi si apriranno spettacoli meravigliosi,i bellissimi panorami della Costiera Amalfitana, Capri e i faraglioni.
  • Percorso Il selvaggio Blu in Sardegna: Da Santa Maria Navarrese a Cala Gonone, nel Golfo di Orosei, considerato uno dei percorsi di trekking più impegnativi d’Europa, il Selvaggio Blu comprende tratti di via ferrata e di arrampicata, e lungo i suoi 50 km non ha punti di ristoro né acqua. La ricompensa è però una natura straordinariamente intatta, tra sentieri di pastori e precipizi su un mare blu cobalto.
  • Percorso Il sentiero del Germopalma nel parco dell’etna in Sicilia: Facilmente percorribile da tutti – anche da disabili – e con pendenze inferiori al 7%, questo percorso è compreso all’interno del Parco dell’Etna, dove si dirama una fitta rete di sentieri, tra vigneti, ginestre, e piante officinali. Le installazioni esplicative adatte anche a ipovedenti e non-vedenti, lo rendono un vero e proprio sentiero dei cinque sensi a contatto con la natura.

 

In ogni sito ufficiale di questi itinerari potrete trovare le mappe complete degli itinerari, gli alloggi e le accoglienze, le app e le guide e inoltre i viaggi organizzati che spesso si organizzano per fare gruppi di partenza e viaggi insieme per condividere esperienze ed emozioni.

Insomma, dalle Alpi agli Appennini, costeggiando ghiacciai, vulcani o sentieri vertiginosi sul mare, sulle tracce di antichi percorsi storici, immersi nella macchia mediterranea o all’ombra di boschi collinari, l’Italia è le destinazione perfetta per chi ama fare trekking e cerca un’esperienza memorabile.

Questi i Siti ufficiali dei meravigliosi percorsi di cui vi abbiamo parlato:

Alte Vie delle Dolomiti Sito Ufficiale

Gran Tour del Paradiso Sito Ufficiale

Da Camogli a Portofino Sito Ufficiale

Greenway del Lago di Como Sito Ufficiale

Via Francigena Sito Ufficiale

Via Degli Dei Sito Ufficiale

Via di Francesco Sito Ufficiale

Via Appia Antica Sito Ufficiale 

Anello del Rinascimento Sito Ufficiale

Il sentiero dei Dei Costiera Amalfitana Sito Ufficiale

Il selvaggio Blu in Sardegna Sito Ufficiale

Sentiero del Germoplasma nel  Parco dell’Etna in Sicilia Sito Ufficiale

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.